Usufrutto

Usufrutto

L’usufrutto è il diritto di godere di un bene e dei relativi redditi di proprietà di altri soggetti.
Il diritto di usufrutto è limitato dal non poter trasferire la proprietà, la nuda proprietà rimone al proprietario, e dall’obbligo di rispettare la destinazione economica (articolo 981 del codice civile).

L’usufrutto è regolato dall’ articolo 978 del codice civile.

Il proprietario può vendere la nuda proprietà, o usarla come ipoteca.
Tipicamente l’usufrutto ha come oggetto beni inconsumabili , ma il diritto di usufrutto vale anche per beni consumabili (articolo 985 del codice civile) .

Come si costituisce l’usufrutto ?

  • per legge, vedi articolo 324 c.c. i genitori con potestà hanno in comune l’usufrutto dei beni dei figli
  • per atto tra vivi  ( articolo 1350 c.c.)
  • per testamento
  •  per usucapione (articolo 1158 c.c.)

Cosa può essere oggetto di usufrutto ?

Beni mobili, titoli di credito, aziende, beni immobili.

Quanto dura l’usufrutto ?

Il diritto di usufrutto non può durare oltre la vita dell’usufruttuario, è un diritto temporaneo.
Se l’usufruttuario è un persona giuridica il limite è fissato a trenta anni.

Gli usufruttuari possono essere più di uno ?

L’usufrutto può essere disposto a favore di un soggetto o una pluralità di soggetti viventi.
Se nell’atto viene esplicitamente scritto che si tratta di usufrutto congiunto, questo tipo di usufrutto si estinguerà alla morte dell’ultimo superstite usufruttuario.

Chi paga le spese e imposte relative al bene ?

Le spese e le imposte relative sono divise tra nudo proprietario e usufruttuario.

Chi paga le riparazioni straordinarie
Le riparazioni straordinarie sono a carico del proprietario.
L’articolo 1005 del codice civile fa un elenco di quali sono le riparazioni straordinarie.
Se le riparazioni straordinarie sono necessarie per obblighi di ordinaria manutenzione, sono a carico dell’usufruttuario.

Aggiungi commento