Usucapione

Usucapione

L’usucapione il modo di acquisire la proprietà in seguito al possesso pacifico, non violento e ininterrotto di un bene mobile o immobile per un periodo di tempo di almeno venti anni. Trascorso l’arco temporale, il giudice accerta l’effettivo possesso del bene e decreta il passaggio della proprietà.

Colui chi detiene il possesso di un bene e lo usa come proprio per molti anni di seguito (20 anni come stabilito dal codice civile), senza che altri soggetti avanzino pretese, può chiedere all’autorità giudiziaria che venga dichiarato l’acquisto per usucapione. Il periodo temporale cambia in base all’oggetto dell’usucapione, ad esempio nei fondi rustici che si trovano in comuni montani o con redditi molto bassi, sono sufficienti 15 anni per poter chiedere ad un giudice l’acquisto della proprietà .

L’usucapione è regolato dall’articolo 1158 del codice civile dove si stabilisce che “La proprietà dei beni immobili e gli altri diritti reali di godimento sui beni medesimi si acquistano in virtù del possesso continuato per venti anni

Secondo quanto stabilito dall’articolo 1158, il possesso deve essere “continuato”, infatti il processo di possesso può essere interrotto, se il proprietario cerca di recuperare il possesso della cosa agendo in giudizio.

Per quanto riguarda il processo di interruzione dell’usucapione, si può fare riferimento all’articolo 1165 richiama le norme sull’interruzione della prescrizione, compatibili con l’usucapione.

Aggiungi commento