Saltare la rata: a volte si può

Saltare la rata: a volte si può

Salto della rata del mutuo o finanziamento ? Una volta era un’altra storia: facilità di ottenere un prestito/mutuo e altrettanti problemi se si saltava una rata.
Da un pò di tempo gli istituti di credito stanno cominciando a ri-considerare questi assiomi: vincoli molto stringenti per la concessione di un mutuo e più ‘indulgenza’ per chi salta un pagamento (non troppe volte…)

La novità consiste nel cosiddetto Parcheggio del mutuo, strettamente collegato al concetto di Salto rata.

A causa delle imposte statali e della difficoltà di vendere casa a un prezzo alto come in passato, oggi meno che mai è conveniente avere una seconda casa non affittata. Le spese sono esorbitanti e quindi nemmeno le banche possono permettersi di appropriarsi dell’immobile a fronte di mancati pagamenti.

Alla luce di ciò, la tendenza è veramente questa: permettere, causa clima finanziario / occupazionale ostile, di far saltare la rata. Addirittura c’è chi pensa di premiare (con buoni spendibili presso centri commerciali) coloro che pagano tutte le rate in regola! Non male !

Esiste però il risvolto della medaglia: l’opzione di salto rata, infatti, a volte si abbina alla stipula obbligatoria di alcune assicurazioni e spesso richiede un piccolo pagamento extra da sommare ad ogni rata.
L’accettare questa opportunità, quindi, richiede una consapevolezza maggiore da parte di chi contrae il mutuo.
Se da un lato, infatti, il diritto a saltare un pagamento (comunque per un numero limitato di volte) consente di vivere più sereni, dall’altro occorre verificare che le spese accessorie non siano eccessivamente alte.
Il gioco, comunque, deve valere la candela.

Ciascuno dovrà valutare quanto giudica probabile il fatto di ritrovarsi, negli anni successivi la stipula del mutuo, in difficoltà economiche. Bisogna inoltre stimare quale è il prezzo ‘onesto’, che si è disposti a pagare per avere la possibilità di salto rata. Fatte queste considerazioni, dovrebbe essere meno ostico formulare una valutazione obiettiva della bontà dell’offerta.

Approfondiremo quali possano essere questi costi (più o meno nascosti) e capiremo quali sono i meccanismi di rimborso che le banche attuano quando si salta un pagamento: la fantasia degli istituti di credito, come sempre, non manca e quindi occorre sempre stare con gli occhi bene aperti alla ricerca della ‘fregatura’.

Aggiungi commento