RID

RID sta per rapporto interbancario diretto. 

Il RID è un servizio di incasso (tipicamente periodico, ad esempio mensile nel caso delle rate di un mutuo) di una somma di denaro da parte di un creditore.

Il debitore (ad esempio chi contrae un mutuo) autorizza la propria banca ad accettare gli ordini di addebito da parte del creditore.

Oltre che per le rate del mutuo, un utilizzo tipico del RID è il pagamento delle utenze (luce, gas, telefono, …).

Per attivare un RID, il debitore può rivolgersi direttamente alla propria banca, compilando un apposito modulo (oppure direttamente online se possibile). In alcuni casi il RID può essere attivato direttamente presso il creditore, che provvederà a comunicare alla banca l’autorizzazione per l’addebito su conto corrente delle somme periodiche pattuite.

Il RID presenta alcune caratteristiche che lo rendono molto comodo e vantaggioso: pagando periodicamente tramite conto corrente, il debitore risparmia tempo (perchè non deve recarsi di persona a pagare) e soprattutto risparmia il denaro che altrimenti sarebbe dovuto sotto forma di imposte di bollo (ad esempio, i pagamenti delle imposte fisse, 1.10 euro, se si paga tramite bollettini postali).

Aggiungi commento