Nuda Proprietà

Nuda Proprietà

Si definisce nuda proprietà la proprietà privata che NON è accompagnata da un diritto reale di godimento del bene.

La nuda proprietà si riferisce ai beni immobili, ad esempio si configura la situazione di nuda proprietà quando sul bene viene stipulato un contratto di usufrutto, in generale si può avere nuda proprietà in tutti quei casi dove è possibile avere concedere il diritto di utilizzo.

Al termine del periodo di usufrutto, ad esempio, la nuda proprietà si riunisce al diritto di uso ricomponendo i pieni diritti di proprietà sul bene.

Il valore della nuda proprità si calcola per differenza rispetto all’usufrutto.
Si utilizzano le tabelle con i coefficienti di usufrutto che vengono diffuse ad inizio anno per calcolare l’usufrutto e per differenza si determina la nuda prorpietà.

Nel Decreto Ministeriale del 12/12/2010 pubblicato in G.U. n. 291 del 15/12/2011, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha aggiornato il tasso di interesse legale portandolo da 1,5% a 2,5%.
Il nuovo tasso di interesse legale stabilito del 2,5% è entrato in vigore dal 01/01/2012, questo cambiamento ha introdotto anche delle variazione nel calcolo del coefficiente di usufrutto, aumentando il valore del godimento dell’immobile e in modo complementare abbassando il valore della nuda proprietà.

Le nuove tabelle 2012 per calcolare il coefficiente di nuda proprietà ed usufrutto.

2 Comments

  1. giuliana 03/10/2014
  2. admin 04/10/2014

Aggiungi commento