Mutuo agevolato con fondo CDP (Cassa Depositi e Prestiti)

Mutuo agevolato con fondo CDP (Cassa Depositi e Prestiti)

Mutui: intervento Cassa depositi e prestiti

Mutui: intervento Cassa depositi e prestiti

Il mutuo agevolato con fondo CDP (Cassa Depositi e Prestiti) è una opportunità di risparmio che in questo periodo può essere sfruttata da chiunque debba richiedere un mutuo.

L’interessante caratteristica di questa agevolazione consiste nel fatto che, a priori, nessun cittadino è escluso dall’iniziativa: esistono solo categorie privilegiate (che verranno soddisfatte per prima) e un plafond massimo da cui le banche possono attingere.

Poichè i fondi per erogare i mutui vengono garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti, le condizioni a cui le banche concedono il credito sono più vantaggiose rispetto alle equivalenti offerte tradizionali.

Se, quindi, avete l’esigenza di stipulare un mutuo, potete cogliere l’occasione al volo.

Vediamo comunque nel dettaglio quali sono le caratteristiche dell’agevolazione.

 

Chi ha diritto all’agevolazione?

Come anticipavamo, tutti i cittadini hanno diritto ad accedere la mutuo agevolato con fondo CDP.

Non esistono limiti di reddito per accedere all’agevolazione e, se il plafond è sufficiente, tutte le richieste verranno accettate.

La priorità maggiore è riservata a:

  • Giovani coppie, anche non sposate (uno dei componenti non deve superare 35 anni, l’altro non deve superare i 40)
  • Nuclei familiari con un disabile
  • Famiglie con almeno 3 figli

 

Ogni banca ha diritto ad un plafond massimo di 150 milioni al mese per concedere i mutui. Se la richiesta eccede questo limite, allora verranno soddisfatte in maniera prioritaria le classi di cittadini indicate in precedenza.

 

Che tipo di mutuo si può richiedere?

I mutui concessi alle condizioni agevolate devono rispettare le seguenti caratteristiche:

  • Mutui per ristrutturazione. Importo massimo richiedibile: 100mila euro.
  • Mutuo per acquisto. Importo massimo richiedibile: 250mila euro.
  • Mutuo per acquisto e ristrutturazione. Importo massimo richiedibile: 350mila euro.

Entro i limiti di cui sopra, può essere richiesto anche un mutuo che copre fino al 100% della spesa sostenuta.

 

Come fare domanda e quali sono i vantaggi

Poichè le banche utilizzano fondi garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti, l’accordo prevede che il tasso del mutuo sia più vantaggioso per i clienti.

Questo però è il punto su cui fare attenzione: non esiste un accordo per cui le banche devono offrire un tasso predeterminato.

Ogni istituto bancario, a sua discrezione, prevederà un tasso agevolato rispetto alla sua offerta originaria.

Ciò implica che, in ogni caso, è bene informarsi presso i vari istituti e capire la bontà delle offerte che vengono garantite. Gli istituti che stanno aderendo all’iniziativa sono in costante aumento, e tra di essi ci sono comunque tutte le maggiori banche italiane.

 

Come comportarsi

Anche se molte banche aderiscono all’iniziativa, a volte in filiale non si riesce ad avere supporto dal personale, che dichiara di non saperne nulla.

E’ bene quindi, una volta giunti in filiale:

  • Spiegare chiaramente che si desidera il Mutuo Agevolato con Fondo CDP. 
  • Se rientrate nelle classi prioritarie, compilare l’apposito modulo (disponibile anche sul sito di Cdp)
  • Farsi presentare le offerte, con e senza agevolazioni, per essere certi che vostro mutuo abbia realmente condizioni vantaggiose.

 

Aggiungi commento