Mutui 100%

Mutui 100%

Ottenere un mutuo al 100% è obiettivamente molto complesso.

100% significa che il valore del mutuo è uguale al valore dell’immobile. Le banche, nella concessione del mutuo, raramente superano l’80% del valore dell’immobile.

Parecchi anni fa, e non a caso si sfociò in una crisi economica mondiale (nel 2008), addirittura c’erano alcune banche che non solo concedevano il 100% del valore dell’immobile, ma fornivano anche extra denaro per l’arredamento o altro.

Oggi la situazione è molto diversa, ma abbiamo comunque trovato alcune offerte.

Le informazioni sono ricavate da fogli informativi validi in data 26 febbraio 2018.

Chiaramente, in caso di reale interesse, è bene consultare tutta la documentazione dai siti ufficiali, per verificare tutte le condizioni.

Al momento pare che solo Intesa Sanpaolo prenda in considerazione la concessione di mutui al 100%.

Banca INTESA SANPAOLO - Mutui al 100% di Loan To Value
Per i clienti con età compresa tra i 18 e i 35 anni (non compiuti).
Solo per Acquisto Prima Casa.

Tasso Fisso:

  • durata 10 anni: 4,05%;
  • durata 15 anni: 4,10%
  • durata 20 anni: 4,15%
  • durata 25 anni: 4,20%
  • durata 30 anni: 4,20%
  • durata 35 anni: 4,20%
  • durata 40 anni: 4,20%

Tasso Variabile:

  • durata 10 anni: Eur 1M + 2,75% (=2,38%)
  • durata 15 anni: Eur 1M + 2,85% (=2,48%)
  • durata 20 anni: Eur 1M + 2,90% (=2,53%)
  • durata 25 anni: Eur 1M + 2,95% (=2,58%)
  • durata 30 anni: Eur 1M + 3,00% (=2,63%)

Per questo tipo di mutuo, l’offerta è molto ridotta ed è concessa solo in particolarissimi casi.

  • Clientela under 35. Da verificare comunque in filiale, dove verranno chieste approfondite garanzie
  • Solo Acquisto Prima Casa. Per le altre finalità, è quasi impossibile andare oltre l’80% dell’immobile.

I mutui 100% sono concessi con tassi estremamente più alti della media.

Chiedendo un mutuo meno oneroso (più basso rispetto al costo dell’immobile), la stessa Intesa Sanpaolo, già scendendo al 95% di LTV, applica uno spread del 2,65% sui trentennali a tasso variabile.

E scendendo all’80%, si trovano addirittura altre offerte con spread pari all’1,30%. Un risparmio notevolissimo.

Stesso discorso per i mutui a tasso fisso, dove, per un finanziamento pari all’80% dell’immobile, vengono applicati tassi, al momento, intorno al 2,05%.

Garanzie richieste

Al di là delle offerte che si possono trovare online, per ottenere un mutuo 100% occorre superare tutte le verifiche di affidabilità finanziaria che la banca vorrà fare.

I normali controlli e i parametri che vengono verificati, nel caso di mutui al 100%, sono resi ancora più rigidi.

Innanzitutto, occorre verificare che la rata che si andrà a pagare non sia eccessivamente onerosa rispetto allo stipendio dei richiedenti. Dipende dalle cifre specifiche, ma di solito la rata non deve mai superare il 30-35% delle entrate mensili complessive dei richiedenti.

Visto che le offerte del mutuo 100% sembrano ad oggi solo riservate agli under 35, è possibile che le banche richiedano la presenza di garanti. Magari possono essere i genitori dei richiedenti, specialmente se questi ultimi non possono contare su un impiego stabile e soddisfacente.

Per ottenere un buon risparmio, sia in termini di rata pagata, sia in termini di tempistiche su controlli e documentazione da fornire, è preferibile richiedere mutui con Loan To Value più basso.

Aggiungi commento