Le banche estere erogano più mutui di quelle italiane

  
  
Quali sono le banche che erogano più credito?
banche estere e mutui

Per avere un mutuo cosa devo fare?! devo andare all'estero?

Come tutti purtroppo sanno il problema dell’erogazione dei mutui, o per meglio dire il problema della non erogazione dei mutui, ha colpito molti cittadini in differenti Paesi in particolar modo nell’europa meridionale.

Dopo il crollo del mercato finanziario le banche hanno dovuto rafforzare la propria solidità, incrementando la liquidità e gli investimenti su asset sicuri. Le famiglie hanno dunque visto ridursi la disponibilità di credito a meno di garanzie molto solide.

Questa nuova politica di riduzione dell’esposizione al rischio ha portato ad una notevole depressione del mercato immobiliare e della compravendita di beni immobili (ovviamente insieme ad altri fattori critici quali la disoccupazione ecc.)

Le #banche straniere in Italia erogano più #mutui di quelle italiane

Le banche che erogano più credito: quelle straniere.

Analizzando i dati però scopriamo interessanti sorprese, se nel 2012 c’è stato un crollo del comparto bancario, c’è ancora chi non ha definitivamente chiuso i rubinetti del credito. Le banche estere con sedi in Italia infatti risultano fornire ancora credito ad imprese e famiglie, guidicando così gli italini più solvibili di quando non facciano le banche nostrane.

  
  

Analizzando il rapporto AIBE ( associazione banche estere in Italia) relativo al 2012, possimo ossercare come i primi 5 maggiorini istituti stranieri (Barclays, Bnp-Bnl, Deutche bank, Gruppo Cariparma-Credit Agricole, Ing) hanno emesso complessivamente 15 Miliardi in più di mutui. Il portafoglio crediti di queste banche si compone per il 60% di mutui ipotecari.

L’espansione delle banche estere in Italia è però frenata, nonostante i buoni risultati (per le banche ma anche per i risparmiatori!), dalla tassazione Italiana, più alta della media, dalle normative sui crediti verso la PA, e dal rischio credit crunch. In conclusione potremmo dunque dire che agli occhi delle banche straniere i creditori Italiani non risultano così pericolosi!


  

 

 

  
  
  

Un Commento

  1. carpanese noemi 16/07/2014

Commenti