Imprese in difficoltà: a rischio agevolazioni UE

  
  
Per almeno un terzo delle imprese italiane potrebbe essere a rischio l’accesso alle agevolazioni UE

agevolazioni eu rischio per imprese in difficoltà

Secondo un studio di Evet spa, almeno un terzo delle imprese italiane potrebbe rischiare di non poter più ricevere agevolazioni pubbliche. Il problema nasce dalla bozza sui nuovi aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà. Il tema è ancora in discussione, ma non è facile ottenere “tutto”.

In pratica tutto nasce dal fatto che ottenere da Bruxelles gli aiuti di stato per salvare le imprese in difficolta è molto difficile, quindi l’Italia come altri Paesi ha chiesto di internvenire sui criteri.
Come conseguenza a questa richiesta la Commissione Europea ha ridefinito i criteri richiesti ad un impresa affinchè questa possa rientrare nella definizione di impresa in difficoltà.

La nuova definizione esclude la possibilità che le imprese in difficoltà possano beneficiare di tutte le altre agevolazioni dell’Unione Europea.
In particolare introduce due indicatori che non fanno bene alle imprese italiane che sono storicamente caratterizzate da sottocapitalizzazione e forte indebitamento bancario.

  
  
  • Indicatore E1: rapporto debito / patrimonio netto superiore a 7,5
  • Indicatore E2: rapporto Ebitda/interessi inferiore a 1

Secondo una stima di Ervet Spa fatta considerando le società di capitali con un fatturato superiore a 900.000 euro le imprese italiane a interessate dai parametri sopra sarebbero circa il 35%.

Secondo altre analisi la percentuale cresce se si includono anche società con fatturato inferiore ai 900.000 euro.

Rimaniamo in attesa delle decisioni definitive della Commissione Europea.

  
  
  

Commenti