Imposta Ipotecaria

Imposta Ipotecaria

L’imposta ipotecaria ha per oggetto i trasferimenti immobiliari, sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso.

Legislatura
L’ imposta ipotecaria è regolata dal D. Lgs. 31 ottobre 1990 n. 347, recante “Testo unico delle disposizioni concernenti le imposte ipotecaria e catastale” (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 277 del 27/11/1990).

Quali sono gli atti soggetti ad imposta ipotecaria ?
Formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovo e annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari, a seguito di atti di compravendita, donazione, successione, iscrizioni ipotecarie e atti di usufrutto.

Chi è esente dal versamento dell’imposta ipotecaria ?
Non sono soggette all’imposta le formalità eseguite nell’interesse dello Stato né quelle relative ai trasferimenti per successione e donazione a favore di: Regioni, Province, Comuni, Onlus, enti e associazioni con finalità di pubblica utilità.

Aliquote dell’imposta ipotecaria
L’aliquota normale per l’imposta ipotecaria è il 2% ci sono però dei casi in cui l’aliquota cambia, sono elencati di seguito:
– 3% nel caso di le cessioni di fabbricati strumentali soggetti Iva e per le cessioni di immobili in piani urbanistici particolareggiati
-1% per le rinnovazioni ipotecarie.
– 0,50% per le cancellazioni ipotecarie.

Aggiungi commento