Il Quadro Finanziario 2007-2013

Il Quadro Finanziario 2007-2013

Il Quadro Finanziario 2007-2013: quali sono le logiche dello stanziamento dei Finanziamenti Comunitari ?

 

La Comunità Europea si pone dei limiti alle categorie di spesa (rubriche della spesa).
Il Quadro Finanziario Pluriennale serve a garantire un andamento delle spese dell’Unione Europea entro i limiti delle sue risorse e nella direzione dei suoi obiettivi politici.
Questo sistema permette di stabilire un flusso prevedibile di risorse per sostenere le priorità a lungo termine dell’Unione e fornisce maggiori garanzie ai beneficiari dei finanziamenti dell’Unione Europea, come le PMI, le regioni che stanno recuperando, i ricercatori, le organizzazioni della società civile, ecc.

 

Cos’è il quadro finanziario pluriennale (QFP) ?

Il quadro finanziario pluriennale (QFP) traduce in termini finanziari le priorità politiche dell’Unione Europea per una durata di almeno 5 anni. L’articolo 312 del trattato di Lisbona stabilisce che il QFP deve essere adottato all’unanimità dal Consiglio previa approvazione del Parlamento europeo. Il quadro finanziario pluriennale fissa gli importi massimi annui della spesa dell’UE, complessivamente e per le principali categorie di spesa (rubriche).

 

Risorsa esterne: 10 Cose da sapere sul Quadro Finanziario Pluriennale

Seguendo questo approccio nel maggio del 2006 viene sancito il Quadro Finanziario 2007-2013 che rivede l’articolazione delle sue rubriche di spesa alla luce delle nuove priorità politiche dell’Unione Europea.

 

Quadro finanziario 2007-2013

In basso le rubriche della spesa del Quadro finanziario 2007-2013, con i valori numerici espressi in milioni di euro:

Stanziamenti d’impegno 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013
1. Crescita sostenibile 58735 61875 64895 67350 69795 72865 75950
1A. Competitività per la crescita e l’occupazione 12105 14390 16680 18965 21250 23540 25825
1B. Coesione per la crescita e l’occupazione
46630 47485 48215 48385 48545 49325 50125
2. Conservazione e tutela delle risorse naturali 57180 57900 58115 57980 57850 57825 57805
Di cui: Agricoltura – Spese relative al mercato e aiuti diretti 43500 43673 43354 43034 42714 42506 42293
3. Cittadinanza, libertà, sicurezza e giustizia 2570 2935 3235 3530 3835 4145 4455
4. L’UE come partner mondiale
11280 12115 12885 13720 14495 15115 15740
5. Amministrazione
3675 3815 3950 4090 4225 4365 4500
6.  Compensazioni
120 60 60 0 0 0 0
Totale stanziamenti d’impegno 133560 138700 143140 146670 150200 154315 158450

Fonte: Quadro Finanziario 2007-2013

L’obiettivo fondamentale è stato  quello di rendere l’Europa un’economia dinamica basata sulla conoscenza con una crescita sostenibile e una maggiore coesione sociale.  Per questo motivo sono state create due sottorubriche, la prima focalizzata sul recupero di competitività e la seconda volta ad innalzare il livello di coesione nelle aree dell’Unione.

 

Obiettivi della sottorubrica 1A

  • promozione della competitività delle imprese in un mercato unico
  • potenziamento e miglioramento delle iniziative europee in materia di ricerca e sviluppo tecnologico
  • interconnessione dell’Europa mediante reti dell’Unione Europea
  • miglioramento della qualità dell’istruzione e della formazione
  • aiuto alla società europea ad anticipare il cambiamento e a gestire il cambiamento

 

Obiettivi della sottorubrica 1B

Alla luce dell’ingresso tra gli Stati membri di Economie con livelli di ricchezza inferiori alla media Europea si rende necessaria un politica di coesione che si concentra su tre obiettivi:

  • convergenza
  • competitività regionale e occupazione
  • cooperazione territoriale europea

 

(Continua.. le rubriche del quadro finanziario 2007-2013 )

 

 

Aggiungi commento