Credit Crunch

Credit Crunch

Cos’è il Credit Crunch ? Quando si inizia a parlare del Credit Crunch ?

Credit Crunch è un termine inglese che letteralmente significa stretta del credito, con questa dicitura si indica un calo significativo dell’offerta di credito.
Si tratta di un termine di grande attualità e nel periodo che stiamo vivendo ognuno di noi può riscontrare gli effetti della stretta del credito. A seguito del Credit Crunch si possono verificare fallimenti di banche, di imprese, aumento di famiglie debitrici.

 

Come si genera il Credit Crunch ?

La stretta del credito trova origine nei due scenari seguenti:

  • C’è stata un forte fase di espansione, e le banche centrali hanno scelto di alzare i tassi di interesse per frenare l’espansione ed evitare il rischio inflazione. Da questa scelta si attivano un serie di azioni in risposta, come l’alzamento dei tassi di interesse dei vari istituti di credito, si arriva a chiudere l’accesso al credito per chi non si può permettere di sostenere questa spesa più alta.
  • Nei periodi di crisi, in seguito a fallimenti bancari e ritiro della liquidità, le banche possono chiudere l’accesso al credito per evitare esse stesse il fallimento.

Cosa può produrre il Credit Crunch ?

Gli effetti di una scarsa liquida sono aumento di mancati pagamenti, aumento di fallimenti, fallimento che portano a pignoramenti di beni ipotecati, un aumento delle proprietà delle banche, che entrano in possesso di beni ipotecati.

Credit Crunch e passato

Il credit crunch si è verificato nella crisi del 1929. Si parla di credit crunch anche nel 2007 questa volta generato dalla crisi dei mutui subprime.

 

Aggiungi commento