Contributi per Lavoro autonomo (autoimpiego)

Contributi per Lavoro autonomo (autoimpiego)

In questo articolo esaminiamo uno dei due importanti interventi gestiti dell’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e sviluppo d’impresa (Invitalia).Sostegno all’autoimpiego.
Finanziamenti per lavoro autonomo

Finanziamenti per lavoro autonomo

Invitalia gestisce le agevolazioni per il sostegno all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità (D.Lgs. 185/2000). (vedi: Contributi per la Creazione di impresa (autoimprenditorialità)

Agevolazioni per autoimpiego (Titolo II, D.Lgs. 185/2000)

Gli aiuti relativi all’autoimpiego sono rivolti a persone fisiche non occupate alla data di presentazione della domanda e residenti nei territori definiti nella normativa del 1 Gennaio 2000, oppure da almeno sei mesi dalla presentazione della domanda intenzionate ad intraprendere un’attività imprenditoriale in forma individuale o forma associativa.

Per tutta la modulistica e le modalità di erogazione si rimanda sul sito di invitalia.

Chi può eccedere al contributo e quali iniziative ?

Lavoro autonomo

Possono proporre iniziative solo le ditte individuali e l’ammontare complessivo dell’investimento non può superare 25.823 €. Il titolare della ditta non dovrà essere occupato alla data di presentazione della domanda e deve avere residenza nei territori agevolabili. L’attività di impresa può riguardare il settore della produzione dei beni, della fornitura di servizi e del commercio. Sono escluse la produzione di prodotti agricoli, la pesca e l’acquacoltura, in generale le attività relative ai settori indicati dal Cipe, aiuti destinati all’acquisto di veicoli per il trasporto merci su strada da parte di imprese che effettuano il trasporto merci su strada per conto terzi.
La ditta individuale và costituita dopo la presentazione della domanda.
Sono ammissibili ad agevolazione sia le spese per investimenti che di gestione. Tutte le spese devono essere sostenute dopo la delibera di ammissione alle agevolazioni.

In cosa consiste il sostegno ?

Le imprese possono beneficiare di agevolazioni finanziarie per investimenti e per le spese di gestione del primo anno di attività e/o servizi di sostegno nella fase di realizzazione e di avvio dell’iniziativa. L’agevolazione finanziaria consiste in un contributo a fondo perduto e in un mutuo a tasso agevolato a copertura del 100% del programma di investimenti ammissibili.
La durata del mutuo cambia a seconda delle iniziative. Le agevolazioni per le spese di gestione consistono in contributi a fondo perduto della seguente entità:
– Lavoro autonomo: 5165 €

Come predisporre la domanda di ammissione agli incentivi per l’autoimpiego ?

La domanda và presentata online, ed entro 5 giorni dall’invio telematico dovrà essere spedita alla sede di Roma di Invitalia in formato cartaceo. La fase di valutazione prevede un colloquio con il proponente su competenze, mercato, aspetti gestionali ed economico-finanziari dell’idea di progetto.

Ti può interessare

http://www.finanziamentiprestitimutui.com/autoimprenditorialita-e-autoimpiego/

Aggiungi commento