Contributi a fondo perduto per reinserimento lavorativo

  
  
Contributi a fondo perduto per il reinserimento di ex dirigenti e quadri disoccupati. Il contributo và da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 28.000 euro.

 

Occupazione: contributi a fondo perduto per inserimento ex dirigenti

Occupazione: contributi a fondo perduto per la creazione di imprese e l'autoimpiego

Nell’ambito dell’Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012-2014, Italia Lavoro promuove una azione rivolta agli ex dirigenti e quadri disoccupati, che prevede l’assegnazione di un contributo (bonus assunzionale) a fronte dell’assunzione da parte dei datori di lavoro di uno o più soggetti indicati tra i beneficiari con una delle seguenti tipologie contrattuali:

– contratto di lavoro a tempo indeterminato;
– contratto di lavoro a tempo determinato della durata di almeno 24 mesi;
– contratto di lavoro a tempo determinato o di collaborazione a progetto per almeno 12 mesi.

Il contributo va da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 28.000 euro ad a seconda del contratto applicato, del target di riferimento.

  
  

 

Chi sono i beneficiari

I soggetti destinatari del contributo sono:
1. Ex dirigenti o quadri over 50;
2. Ex dirigenti o quadri donne che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
3. Ex dirigenti o quadri delle regioni Obiettivo Convergenza che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
4. Ex dirigenti o quadri privi di un impiego regolarmente retribuito ma che non rientrino nella categoria dei lavoratori “svantaggiati”, di cui al Regolamento (CE) n.800/2008, art.2, lettera 18

 

Bonus assunzione ex dirigenti e quadri disoccupati

Bonus assunzione ex dirigenti e quadri disoccupati
Contributi a fondo perduto per reinserimento lavorativo: ex dirigenti e quadri disoccupati

 

Ammontare delle risorse

L’ammontare iniziale delle risorse è di 9.715.000 Euro.

 

Scadenza

La domanda di ammissione al contributo può esserre inviata dal 27/06/2013 e fino al 31/12/2014.

 

Per approfondire l’agevolazione:
Bando di Italia Lavoro

 

  
  
  

Commenti