Capitale di rischio

Capitale di rischio

Cosa si intende per capitale di rischio ?

Il capitale di rischio è la parte di capitale conferita da chi partecipa direttamente al rischio d’impresa.
Il capitale di rischio, in altri termini, identifica i proprietari della societa. Coloro che conferiscono capitale di rischio, quindi, si differenziano dai semplici finanziatori a titolo di debito (chi conferisce capitale di debito).

Da un punto di vista “contabile” il capitale di rischio tende a coincidere con il patrimonio netto. Questo a sua volta è composto dal capitale sociale nominale, dai diversi tipi di riserve e dagli utili non distribuiti. Il capitale di rischio va diminuito:
– delle eventuali perdite d’esercizio, le perdite dell’anno in corso;
– delle perdite relative agli esercizi precedenti.

Per formare il capitale di rischio è possibile considerare anche alcun tipi di fondi

Il mercato italiano del capitale di rischio ha ormai raggiunto i livelli dei paesi finanziariamente più avanzati. Negli ultimi anni nel mercato italiano del capitale di rischio si è potuta registrare una evoluzione che ha portato l’Italia ai livelli dei paesi più avanzati dal punto di vista finanziaario. Si è registrato sia un numero di operatori maggiore sia maggiori risorse investite, ed è inoltre auentata la professionalità degli operatori.

Cosa si intende per investimento istituzionale nel capitale di rischio ?
Sono le risorse finanziarie di operatori specializzati investite in aziende dotate di un progetto e di un potenziale sviluppo.
L’investimento può avvenire sotto forma di capitale azionario o di sottoscrizione di obbligazioni convertibili in azioni, per un determinato arco temporale.
La partecipazione di un investitore istituzionale nel capitale di rischio di solito oltre ad offrire i mezzi finanziari offre spesso anche competenze manageriali e una rete di contatti con altri investitori.

Aggiungi commento