Acconto

Cosa è l’acconto? Che differenza c’è tra acconto e caparra?

L’acconto consiste nel versamento anticipato di una parte del valore di un bene.

Caso pratico: al momento di un acquisto, l’acquirente versa un anticipo per confermare la propria volontà di comprare. In questo caso l’unico vincolato è colui che vuole acquistare il bene. L’acconto, quindi, è semplicemente l’anticipo.

Perchè qualcuno dovrebbe pagare in anticipo una parte del valore di un bene? Può accadere, se l’acquirente è talmente convinto dell’acquisto che, pur di non farsi sfuggire l’affare, si espone economicamente verso il venditore (che, dal canto suo, si tranquillizza sulle effettive volontà dell’acquirente). In questo caso, l’unico vincolato è l’acquirente: il venditore non ha vincoli su questa somma di denaro anticipata.

Al pagamento dell’acconto segue poi il pagamento finale a saldo, in un momento successivo, che completa l’obbligazione.

L’importo dell’acconto non sempre è un valore ingente.

La caparra, al contrario è vincolante sia per l’acquirente che per il venditore: con essa entrambe le parti garantiscono la propria disponibilità a concludere  il contratto.  Se una delle parti viene meno agli obblighi del contratto, è obbligata a cedere all’altra parte l’intero importo della caparra.

 

Aggiungi commento